Paura del giudizio degli altri? Ecco i perchè e la strategia per liberartene

IN QUESTO ARTICOLO TI PARLO DELLA PAURA DEL GIUDIZIO DEGLI ALTRI, DEI SUOI PERCHE’ E DI COME PASSARE DA SENTIRTI VITTIMA AD ESSERE UNA DONNA ATTIVA NELLA RISOLUZIONE DI QUESTA PAURA.

Quando si parla di paura del giudizio degli altri, chissà perchè la prima figura che mi viene in mente è quella di Don Abbondio dei Promessi Sposi. Forse perchè gli anni degli studi liceali classici e letterari universitari hanno lasciato un forte imprinting culturale dentro me. Comunque sia, Don Abbondio è un valido esempio di quanto una persona, sotto sotto buona, si possa lasciare influenzare e stravolgere negativamente dalla terribile paura di cosa penseranno gli altri, soprattutto i più potenti.

Questa è una situazione molto usuale nella società e forse anche tu ti sei accorta di avere costantemente il pensiero del “Se faccio o dico questa cosa, se sono in questo modo, chissà cosa pensano gli altri?”. Tale pensiero ti sta trattenendo quindi dal comprendere veramente chi sei, che cosa realmente vuoi e qual è il tuo scopo.

Ma se continui a ragionare così non vivrai la tua vita, vivrai sulla traccia del disegno che altri hanno disegnato per te o ancora peggio vivrai sulla traccia del disegno che pensi che gli altri hanno disegnato per te. Sì, perchè molto spesso gli altri nemmeno ci vedono, così impegnati con i drammi delle loro vite, figurati se riescono anche a giudicarci! Oppure invece sì, ci giudicano e lo fanno anche spietatamente, ma perchè proprio in quei loro drammi non vogliono vedere le cause e risolverli e così gettano fango su chi vedono un gradino più su rispetto a loro oppure su chi vedono più debole, ma con ottime potenzialità.

E’ una brutta storia, lo so… Ma tu puoi fare la differenza per te stessa!

Ho coniato un neologismo (cosa che adoro fare, forse come “deformazione” professionale creativa degli studi letterari e della mia parte giornalista) per definire le diverse tipologie emozionali di persone ossia Emotipo.

Quale Emotipo (Tipologia Emozionale) di donna decidi di essere?

1 – La donna che si blocca e si sente vittima perchè si è rassegnata a vivere nella paura del giudizio altrui, vivendo da succube e infelice.

2 – La donna che non è nemmeno consapevole di questa paura del giudizio altrui e infanga gli altri con i propri veleni giudicanti e spesso vuole avvelenare la vita delle altre donne.

3 – La donna attiva e risoluta che prende in mano le redini dei cavalli imbizzarriti che guidano la propria mente emozionale, si mette in discussione e comprende le cause per progredire e vivere libera e felice.

Se hai scelto l’Emotipo 3 allora sappi che è sicuramente l’unica via per il successo e che, sebbene la strada non sia facile, ti porterà ad avere grandi soddisfazioni.

Da dove iniziare quindi? Ecco in breve i passi che consiglio alle Allieve che fanno parte della mia Women Empowerment Academy Online e che ti permettono di iniziare il Processo di Introspezione fondamentale per la tua Evoluzione.

1 – FERMATI E OSSERVATI.
PONITI DELLE DOMANDE PER COMPRENDERE DA DOVE VIENE LA PAURA DEL GIUDIZIO DEGLI ALTRI.

Nel primo passo si tratta di fermarti e guardare dentro di te per capire dove ha iniziato a installarsi questo meccanismo della paura. Per farlo devi essere disposta a ribaltarti come un calzino, senza darti più scuse e giustificazioni, senza scappare da te stessa e da ciò che scoprirai. A volte, guardando dentro sé, si trovano verità scomode da cui si è scappate per molto tempo fintanto da raccontarsi una storia falsata ed edulcorata per non vedere il lato buio. Insomma magari anche tu hai messo i fiocchi e i fiori su una “casa interiore” in disordine e sporca, ma non l’hai ripulita veramente. Poniti quindi delle domande e ascolta le tue voci interiori, lasciale parlare senza giudicare te stessa o altri personaggi coinvolti nella tua storia personale. Probabilmente questa paura del giudizio viene da degli eventi di quando eri bambina e dal fatto di voler essere vista, accettata, amata, ben voluta.

Forse ti dedicavi già allora ad aiutare gli altri e tutti ti dicevano che eri brava, bella e buona, ma poi appena facevi qualcosa che non corrispondeva alle aspettative degli altri su di te allora quelle persone ti dicevano che non eri poi così brava, bella e buona… O magari hai iniziato a pensarlo tu. Forse hai pensato che se non ti comportavi bene non avresti avuto l’amore degli altri. E forse lo pensi ancora.

Questa convinzione erronea deriva dal non amare totalmente te stessa e da un grado basso di autostima.

2 – VAI ALLA FONTE.
Nel Processo di Introspezione non fermarti alla polvere che osservi in superficie, ma va nelle profondità più basse fino ad arrivare alla fonte originaria della paura del giudizio. Solo così potrai passare allo step successivo.

3 – FAI PULIZIA E ORDINE.
Una volta che ti sarai posta delle domande e che le risposte arriveranno è il momento di fare le grandi pulizie della tua Casa Interiore e di mettere ordine al Caos. Per farlo non devi più accettare i tuoi comportamenti del passato che ti hanno impedito di crescere. Solo le bambine e i bambini si impuntano su un concetto ego-centrico e fisso di se stessi. Se vuoi evolverti come persona adulta e diventare una donna libera, sicura di sé, felice e potente, nel senso di capace di creare la propria vita come la vuole, allora devi mettere a tacere la bambina paurosa e cocciuta e devi sempre metterti in discussione con te stessa per comprendere se ciò che pensi, dici, fai e vuoi è davvero farina del tuo sacco oppure se lo fai per compiacere qualcuno. E se lo fai per compiacere qualcuno chiediti perchè, cosa ti dà il compiacere gli altri?

4 – ACCOGLI, COMPRENDI E TRASFORMA LE EMOZIONI.
Prenditi del tempo solo per te e per la tua Introspezione e lascia che emergano le emozioni così come sono, non bloccarle. Osserva in che parte del corpo nascono e dove le senti, come le senti, come ti fanno sentire, come ti fanno agire ed essere sia con te stessa che nel mondo degli adulti. Comprendile e poi trasformale con una Atto di Coraggio, che significa non fissarti più sul crogiolarti nei tuoi dolori, fallimenti e paure, ma sfidarle come una Guerriera di Luce che impugna la Spada della Consapevolezza e taglia i rami secchi per lasciar posto a nuovi germogli.

5 – PERDONA E PERDONATI.
Alla fine del Processo di Introspezione è fondamentale il rilascio di tutte le tensioni che si saranno create fra le emozioni contrastanti e le nuove comprensioni che saranno emerse e per farlo è necessario che tu perdoni tutti gli altri personaggi coinvolti nella tua storia e che perdoni anche te stessa. Il motivo è che spesso gli altri agiscono come agiscono perchè non possono fare altrimenti, non conoscono altre modalità. Pensa per esempio ai tuoi genitori… Negli anni dopo la seconda guerra mondiale le persone erano impegnate nel lavoro per ricostruire delle vite interrotte e non avevano tempo di fermarsi per guardare a fondo dentro sé. Questo è un lusso che ci siamo guadagnate oggigiorno anche grazie al loro duro lavoro. Per questo devi essere grata a tua madre e a tuo padre, ai tuo nonni e ai tuoi antenati e perdonarli se li hai visti come la causa delle tue sofferenze. Loro, così come gli altri e le situazioni che vivi, sono un mezzo che l’Esistenza ti dà per affrontare le tue sfide e per evolverti. Tu stessa meriti di perdonarti perchè se fino ad ora hai agito come hai agito è perchè non sapevi che si poteva fare in altro modo. Adesso però lo sai e non devi più darti scuse. Promettilo a te stessa!

Sono sicura che ce la farai perchè ho visto tante donne, come le Clienti dei miei Percorsi di Coaching Evolutivo trasformarsi da bambine impaurite a donne sicure di sé, come è accaduto a G. che quando era arrivata da me si sentiva come un pulcino bagnato e poi ha trovato la sua potenza di aquila in volo. Adesso non teme più i giudizi della suocera, dei colleghi o degli amici e sta sviluppando anche un nuovo bel progetto di lavoro in proprio.

Questo è possibile anche per te e se vuoi fare il passo in più per la tua evoluzione, contattami in privato per sapere come entrare a far parte della Women Empowerment Academy Online e iniziare insieme a ridisegnare la tua vita.

Stay Powerful!

E fammi sapere nei commenti come va con la messa in pratica della strategia che ti ho suggerito…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *