Mattarella ha firmato il Decreto pro-Vaccini? Notizie Ufficiali dall’Ufficio Stampa del Quirinale

NOTIZIA UFFICIALE RICEVUTA
ALLE 14.20 DEL 7 GIUGNO 2017 TELEFONICAMENTE
DALL’UFFICIO STAMPA DEL QUIRINALE

L’Ufficio Stampa, molto gentilmente, mi ha detto chiaramente che loro non hanno ancora ricevuto nessuna notizia ufficiale della firma del Decreto Pro-Vaccini da parte del Presidente Mattarella.

Se e quando il Presidente deciderà di firmare ne avremo notizia ufficiale dal sito del Quirinale nell’area dedicata agli “Atti Firmati”, consultabile da tutti

http://www.quirinale.it/qrnw/attivita/attifirmati/sett/2017_m05d29.html

AGGIORNAMENTO DELLE 15.00:

E’ STATA PUBBLICATA LA NOTIZIA UFFICIALE DELLA FIRMA

http://www.quirinale.it/qrnw/attivita/attifirmati/sett/2017_m06d05.html

Melissa Mattiussi

Stage di Kalbelia Dance con Aasha Sapera dal Rajasthan

Dal 13 al 16 GIUGNO
DALLE 19.00 ALLE 21.00
SPAZIO AHIMSA, Milano –  Zona Gambara
Occasione imperdibile per conoscere da vicino una brava artista originaria della tribù Kalbelia del Rajasthan in India!
 
RITROVA LA TUA FEMMINILITA’ DANZANDO

Occasione imperdibile per conoscere da vicino una brava artista originaria della tribù Kalbelia del Rajasthan in India.

Aasha Sapera ci proporrà uno stage di Kalbelia Dance, la danza degli incantatori di serpenti del Rajsthan, con movimenti sinuosi ed eleganti, giri e ritmica, sensualità e divertimento.

PROGRAMMA PERCORSO COMPLETO:

  • 15 Giugno
    Evento speciale!

    Ore 19.00 – 21.00
    Workshop di Kalbelia Dance con Aasha Sapera, direttamente dal Rajasthan (India).

  • 13, 14, 16 Giugno
    Ore 19.00 – 20.30
    Stage intensivo di Danze Gipsy, Danzaterapia e Yoga con Melissa Mattiussi. Propedeutica al workshop con Aasha e montaggio coreografia finale.

    Iscriviti entro il 12 giugno per avere lo sconto speciale!

Per informazioni e iscrizioni contatta l’organizzatrice Melissa Mattiussi tramite il form dei Contatti.

Samuele Cavallo

Dal calcio alla danza… quando un sogno, con l’impegno e la buona energia, diventa realtà!

Il respiro della vita è l’arte per Samuele Cavallo, giovano attore, ballerino e musicista, conosciuto nel ruolo di Billy nel Musical “La Febbre del Sabato Sera” (regia di Claudio Insegno).

Samuele mette il suo sorriso gioioso e la sua positività in tutto ciò che fa, con l’intento di regalare emozioni a se stesso e al suo pubblico.

Scopriamo insieme un po’ del suo cammino artistico, dagli inizi al film con Sergio Rubini e ai numerosi Musical, con una sorpresa musicale che ci attende a breve…

Samuele, raccontaci come hai iniziato ad avvicinarti al mondo dello spettacolo.

“Mi sono affacciato da piccolo all’età di 6 anni alla musica, studiando pianoforte. Poi è arrivata subito la danza che dopo un anno ho accantonato perché come la maggior parte dei bambini sono stato affascinato dal calcio. Poi a 15 anni ho voluto fare una full immersion nelle arti performative quali danza canto e recitazione e da lì non mi sono più fermato e ho studiato tutto quello che mi faceva stare bene e che mi ha permesso di realizzare i miei sogni e quindi il mio percorso.”

Quali sono stati gli incontri significativi che ti hanno formato e indirizzato?
“Il mio primo incontro importante l’ho avuto con Sergio Rubini che mi scelse per fare suo figlio nel suo film “La terra” accanto ad attori del calibro di Fabrizio Bentivoglio, Claudia Gerini, Emilio Solfrizzi, Massimo Venturiello. Avevo 16 anni e tanti sogni. Lo stesso Rubini, un giorno, mentre ci truccavamo sul set, mi disse “Samu, prendi le valigie e vattene a Roma, tu devi fa’ l’attore!”. Da lì appunto sono partito per Roma e ho iniziato a studiare e fare provini per il cinema e per il musical. Il mio primo spettacolo importante è stato “Poveri ma Belli” per la regia di Massimo Ranieri con Bianca Guaccero, Michele Carfora e Antonello Angiolillo. Ricordo che al provino cantai “Almeno tu nell’Universo”… quanta emozione! Dopo quell’esperienza sono stato in scena con Manuel Frattini in “Aladin” il musical di Stefano D’Orazio con le musiche dei Pooh e la regia di Fabrizio Angelini. Successivamente ho interpretato il ruolo del miglior amico di Karol Woityla in “Non abbiate paura”. E sono arrivati anche musical del calibro di “Priscilla La Regina del Deserto”, “La Febbre del Sabato Sera” per la regia di Chiara Noschese e Carmine Brower “Newsies” e “West Side Story” diretti da Federico Bellone, “Ghost”, “The Best of Musical” e “The Blues Legend” diretti entrambi da Chiara Noschese e poi “80 voglia di 80” con Paolo Ruffini. Da poco ho terminato il tour della nuova edizione de “La Febbre del Sabato Sera” per la regia di Claudio Insegno.”

Perché hai scelto di fare questo mestiere e cosa vuoi trasmettere al pubblico?
“Questo per me è il mestiere più bello del Mondo, qualcosa che mi completa ogni giorno. È il mio respiro: senza questo mestiere non vivrei. Mi alzo ogni mattina con lo stesso entusiasmo che avevo quando ho cominciato. Vorrei che il pubblico, quando vede una performance, uno spettacolo, un film, quando ascolta una canzone che scrivo o che interpreto, venga colto di sorpresa. Perché è quando vedi e ascolti qualcosa che non ti aspetti che ti trovi faccia a faccia con le tue emozioni.”

Quale ruolo ti piacerebbe interpretare e in quale ti sei sentito più a tuo agio?
“Mi piacerebbe interpretare Galileo in “We Will Rock You”, un giorno. Anche se sono stato in scena solo per una settimana mi sono divertito tantissimo nei panni di Tony Manero e i ruoli in cui mi sono rispecchiato di più sono stati quello di Marek in “Non abbiate paura” e quello di Action in “West Side Story”, perché sono uno coi nervi sempre tesi. E anche quello di Sam in “The Blues Legend” perché io amo alla follia il Soul e l’R&B.”

Come vedi la scena contemporanea dei Musical in Italia?
“Il Musical in Italia è sempre più seguito e questo è un bene. Credo che il pubblico sia il motore di tutto questo e il settore si sta impegnando sempre di più per offrire al pubblico sempre qualcosa in più. A volte ci riesce, a volte no. Ma questo è normale. Fa parte del gioco. Io che amo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno e sono sempre positivo sulle cose mi impegno al massimo nel mio piccolo a far sì che tutto questo migliori ogni giorno di più.”

Cosa ti piace fare nel tempo libero e un sogno che vorresti realizzare a breve?
“Sto lavorando tanto al mio album in questo periodo, insieme al Maestro Stefano Barzan e ad Alex Procacci. Tra poco uscirà il mio nuovo singolo “Lupo Alberto” e il mio sogno sarebbe quello di trovarci tutti in Piazza Duomo e cantarlo tutti insieme.”

di Melissa Mattiussi

Mangiar Sano e Naturale col Sistema Veganic

LIBRO DELLA SETTIMANA:

“MANGIAR SANO E NATURALE”

del Dott. Michele Riefoli, Chinesiologo, Educatore Alimentare Veganic, Membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani e Be4Eat, Presidente dell’Associazione Ottavo Senso, Membro del Direttivo del Conacreis, Scrittore e Conferenziere che ha più volte partecipato a incontri internazionali come quelli con il Prof. Colin Campbell al Parlamento Europeo di Bruxelles e con il Dr. Neal Barnard per il Convegno sul Diabete.

 

 
Oggi vi consiglio la lettura di questo libro fondamentale per chi si voglia alimentare in modo salutare, scegliendo il meglio nel regno vegetale e integrale, seguendo i principi di naturalità, stagionalità, differenziazione.
 
Il libro, edito da Macro Edizioni, è considerato la “Bibbia” dell’alimentazione naturale e consapevole.
 
Prende infatti in esame tutte le macro categorie di alimenti, spiegando in maniera semplice ed efficace ciò che spesso i libri per addetti ai lavori non rendono comprensibile. 
 
Un grande lavoro di ricerca e anni di “sperimentazione” e pratica del Sistema Veganic su di sè per verificare con mano gli effetti benefici di disintossicazione dell’organismo, grazie ad uno stile di vita in armonia coi principi della natura.
 
Il Dott. Riefoli ci guida alla scoperta di ciò che si nasconde dietro al mercato della carne e degli alimenti di origine animale, ma anche delle molte frodi alimentari legate al mondo del vegetale.
 

Si parla dei vari cereali, legumi, verdura, frutta, alghe, olio, semi e di quanto possa servire alla nostra quotidiana alimentazione per non avere carenze nutrizionali.

 

L’autore pone l’attenzione sull’importanza di mangiare quotidianamente almeno il 50% del cibo crudo, per preservarne tutte le proprietà benefiche con vitamine ed enzimi, così come sottolinea l’importanza di introdurre i cereali integrali e i germogli sia di cereali che di alcuni legumi, come lenticchie e ceci.
 
Si possono qui ben capire il perchè sia meglio evitare carne, pesce, latte, latticini, zucchero raffinato, sale, alcool e tutti quei cibi industriali che il mercato, anche vegan, ci propone. Si pone l’attenzione sul ripristino dei campanelli di allarme e sul rieducare il proprio organismo alla scelta consapevole di ciò che introduciamo nel nostro corpo.
 

Viene dato spazio anche ad un excursus storico, filosofico, religioso ed etico sulla nascita del Veganesimo per capire meglio le motivazioni profonde di questa scelta che oggi va di moda, ma che anzitutto è una scelta di Amore per se stessi, per tutti gli altri Esseri Viventi e per l’Ecosistema Terra.

 

 

 

E per chiudere in bellezza ci sono anche molte ricette sane, semplici e gustose create seguendo i principi del Sistema Veganic.
 
Un libro utile sia a chi è già Vegano sia a chi si vuole comunque alimentare in modo più sano, equilibrato e naturale.
 
 
Buona lettura!
Melissa Mattiussi

Il lavoro mobilita l’uomo. L’Amore lo nobilita!

1° Maggio – Ricordiamo il diritto alla libertà e felicità di ogni lavoratore, che sia Umano o Animale.

Oggi, 1° maggio, è la Festa dei Lavoratori e in questo giorno un po’ tutti ci fermiamo a pensare per un attimo al senso del lavoro.

Sono fortemente convinta che ogni giorno dovremmo chiederci che senso abbia ciò che stiamo facendo. Perché lo facciamo, per chi lo facciamo, come stiamo nel farlo, se avrà una ripercussione negativa su qualcun altro e quindi anche su di noi, oppure se il lavoro che stiamo facendo sta mettendo in moto del bene.

Personalmente fin da quando ero una ragazzina mi ponevo queste domande e spesso le risposte che non mi piacevano mi hanno portata a soffrire oppure a rifiutare dei lavori, non importa quanto fossero retribuiti. Il motivo è perché sentivo in me il contrasto tra ciò che la Mente mi diceva di fare perché “è così che va la società” e quello che la mia Anima desiderava per me, sentendo che avevo molto da dare alle persone se solo avessi sviluppato la mia vita seguendo i principi di Amore, Gioia, Pace e Benessere globale che mi animano da sempre.

E così un giorno che ricordo molto bene, a inizio 2008, ci fu una rottura.
Persi i lavori “fissi” che avevo e conclusi una relazione che era arrivata al termine. Crollarono le certezze e mi ritrovavo da sola, senza più collaboratori o stagisti attorno che mi risucchiavano energie, senza più capi che insultavano la mia intelligenza e la mia sensibilità. Mi sedetti a casa, osservando ciò che era attorno a me, nel silenzio e la luce del mezzogiorno che filtrava dalle ante, con il solo pensiero che avrei danzato di più e avrei fatto della danza anche il mio lavoro. La sera andai a lezione di flamenco. La notte dormii e la mattina seguente mi alzai con una sensazione di libertà e di respiro a cuor leggero che non provavo da molto tempo! Dopo mesi e mesi di mobbing ricevuto al lavoro e di stress generale, ecco che ero libera!

Da allora ho continuato e continuo a studiare e a formarmi, ogni giorno è diverso dall’altro, ci sono tantissime cose da fare per una libera professionista e le certezze non te le dà nessuno. L’unica certezza che ho è che sono felice e piena di gratitudine quando tengo gli incontri di danza o di educazione alimentare Veganic, quando sento che sto aiutando qualcuno a capire come migliorare la propria esistenza.

La vita è movimento e tutto muta sempre!

Lo insegna la danza, lo insegna il corpo umano, lo insegna il ritmo delle stagioni e tutto quanto ci circonda.

FERMATI – OSSERVA – ASCOLTA – PERCEPISCI – DANZA – COMPRENDI – AMA – VIVI!

In questo giorno in cui ricordiamo tutti i lavoratori e ci focalizziamo sui diritti dell’uomo che lavora, il mio pensiero va anche agli Amici Animali che da secoli lavorano per gli Esseri Umani, nella maggior parte dei casi venendo sfruttati e violentati. 

Animali da soma e da lavoro nei campi, animali da allevamento per l’industria alimentare, animali come cavie per esperimenti, animali per l’abbigliamento, animali per la cosmesi, animali per il divertimento tra circhi e zoo…

Quante cose gli Esseri Animali fanno per noi!

E tu come li ringrazi?

Io personalmente ho scelto di non nutrirmi più né dei loro corpi né dei prodotti ricavati dal loro sfruttamento e di rispettare la vita in ogni sua forma, dedicando il mio cammino a diffondere questo messaggio.

Auguro a tutti gli Animali che possano vivere liberi e felici in pace con gli Esseri Umani!

Auguro a te che stai leggendo che anche tu possa fare la scelta VEGAN di Amore e Pace per il tuo bene e quello dell’intero Pianeta.

Il lavoro mobilita l’uomo. L’Amore lo nobilita!

Melissa Mattiussi

Vegan Power Unicorn Milk

Per iniziare la giornata con positività, energia e mantenendo la connessione coi nostri sogni e desideri ecco una bevanda speciale e un po’ magica!

Latte di Unicorno è il nuovo trend Vegan che viene dagli Usa, per la precisione da un Caffè di Williamsburg a Brooklyn (New York). Chissà che nei prossimi telefilm di “Sex & The City” Carry e amiche non sorseggino proprio questa bevanda anziché un Manhattan!?

Divertente, dolce e fresco, Unicorn Milk è un vero toccasana da bere al mattino o nei break per ritrovare forza e serenità. Dona calma e combatte lo stress. Ideale prima o durante il lavoro, prima di sessioni di danza, yoga, meditazione e sport vari.

Le ricette variano a seconda dei gusti, ma ciò che non manca mai è la Spirulina, alga dalle numerose proprietà benefiche tra cui quelle antiossidanti, disintossicanti, ricostituenti, tonificanti, antinfiammatorie, immunomodulatrici, ipolipemiche (riduce il colersterolo cattivo LDL e alza quello buono HDL), favorisce la buona circolazione sanguigna.

Se ai benefici della Spirulina associamo quelli di Zenzero e Curcuma e tutte le vitamine della frutta fresca, è facile comprendere come questa bevanda dal nome fiabesco costituisca un ottimo modo per fare il pieno di energia.

Adatta anche a chi vuol perdere peso poiché senza zuccheri e grassi aggiunti.

La mia versione è molto light, pensata proprio per non appesantire la digestione. Utilizzo una bevanda vegetale di riso o avena, anziché quelle di cocco o soia che risultano più pesanti da digerire. E’ molto gustosa e più densa come consistenza se si usa un buon latte di mandorla, facendo bene attenzione che non sia elevato il contenuto di zucchero. Meglio sempre scegliere una buona marca bio e leggere gli ingredienti.


Ingredienti:
Una tazza di latte vegetale a scelta
Una banana
4 fragole
Una manciata di mirtilli oppure more
2 cucchiaini di spirulina in fiocchi oppure un cucchiaino di spirulina in polvere
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
Il gusto è già dolce naturalmente, ma a piacere puoi aggiungere sciroppo di agave o acero

NB: Nessun Unicorno è stato sfruttato per questo “latte” vegetale! 😅

Prova la ricetta e lascia un commento qui sotto per dirmi come è andata oppure in quali varianti l’hai provata…

Melissa Mattiussi

#fairyfood #unicornmilk #melissamattiussi#veganpower #energy #veganisimpatici#vegan #lifeisamiracle

Danzare per vibrare ad alte frequenze e guarire da ogni male

Tu ed io , Siamo Esseri Spirituali e ci siamo incarnati in Corpi Fisici per fare esperienza di ciò che nell’Unità Perfetta Cosmica non conoscevamo.
 
Separazione, dolore, senso del finito, emozioni negative come odio, rabbia, paura e gelosia ci fanno vibrare a basse frequenze, facendo condensare l’energia e illudendoci di esistere solamente a livello del Mondo dell’Umanità
 
La Danza è una delle esperienze umane che ci permette di avvicinarci e riunirci alla Divinità, che risiede già nel nostro Spirito, ma di cui spesso ci scordiamo.
 
Danzare ci fa vibrare a una frequenza superiore che rende il nostro Corpo leggero ed è proprio nel momento della Leggerezza che possiamo esistere anche a livello del Mondo della Divinità.

E’ vibrando ad altre frequenze che si innesca il processo di guarigione, qualsiasi siano i nostri “mali” da curare.
 
Non c’è nulla di imperfetto in tutto questo.
 
L’Universo ha un disegno ben preciso che ad ogni istante ti sta manifestando con innumerevoli segni. Per coglierli c’è bisogno di vivere in apertura, nella convinzione che ciò che sta accadendo nel presente è perfetto così come è perchè hai da sperimentare ed imparare qualcosa.
 
L’Io, o Ego, non è né un nemico da annientare (come tante religioni vorrebbero), né un supereroe da osannare.
 
A me piace l’idea di percepire il mio Io come un alleato del mio Spirito che lo sta guidando alla scoperta di nuove esperienze utili per tornare a vibrare ad alte frequenze, attraendo tutti quegli altri Spiriti Amici che vibrano insieme a me.
 
A te la scelta di utilizzare al meglio ciò che accade, traendone insegnamento per poter guarire le tue ferite.
 
A te la scelta di perdonare te stessa/o e gli altri e lasciare andare le vibrazione negative.
 
A te la scelta di stare leggera/o e Danzare!
 
Happy International Dance Day <3
 
Melissa Mattiussi
#internationaldanceday #melissamattiussi #danceisamiracle #lifeisamiracle

“I 7 Passi del Perdono” di Daniel Lumera

La Scienza della Felicità

Perdonare rende più leggeri e liberi.

Il Perdono è quella qualità che consente alle emozioni negative di rabbia, rancore, frustrazione e odio, che sono rapprese tra le pieghe del nostro Corpo-Mente, di sciogliersi e lasciare che tutta la bellezza della nostra Anima amorevole e compassionevole si manifesti.

Il Perdono è un atto che viene fatto appunto per donare qualcosa a chi ci ha ferito, come spiega Daniel Lumera nel libro “I 7 passi del Perdono. La Scienza della Felicità” edito da Macro Edizioni.

Eh sì, perché per essere Felici completamente non si può avere il cuore gonfio di negatività da proiettare su qualcun altro e su se stessi. Ci vuole un metodo da seguire per indirizzare le nostre menti, affaticate da troppi pensieri, e i nostri corpi, ingabbiati da troppe emozioni contrastanti, verso la completa liberazione e quindi verso la completa felicità.

Daniel Lumera spiega qui in maniera scorrevole e semplice, attuabile da tutti, 7 passaggi fondamentali per riuscire a lasciare andare il rancore. Una via che tutti possono percorrere per arrivare alla guarigione e autorealizzazione. Via che Daniel da anni sviluppa e porta in numerose realtà come anche scuole e carceri, grazie al percorso formativo da lui creato “My Life Design”.

Varie Tecniche, esempi ed esercizi pratici si alternano per condurre a scoprire i numerosi benefici del perdono.

“Quando gridiamo, lo facciamo perché non riusciamo a sentire noi stessi, ma, invece di ascoltare in silenzio il nostro cuore, alziamo la voce.”
Con questa frase Daniel invita a mettersi in ascolto sia di se stessi sia della persona con cui ci relazioniamo, sviluppando la Compassione e adottando differenti punti di vista. E’ importante comprendere che c’è sempre un altro modo di reagire di fronte a torti e offese.

Il perdono acquisisce quindi una dimensione olistica che va reintrodotta e integrata nella nostra società così violenta verso Esseri Umani, Esseri Animali ed Ecosistema, affinché si creino le basi per un’esistenza pacifica dentro se stessi e verso gli altri.

Il processo evolutivo che il per-donare mette in atto aumenta la propria frequenza vibrazionale ed eleva Coscienza e Spirito, poiché dietro ai periodi apparentemente oscuri e sofferenti ci sono sempre un insegnamento e la creazione di un nuovo equilibrio.

E’ importante ricordare che sul cammino dell’evoluzione non vi sono fallimenti, ma solo cambiamenti.

Qualunque risultato tu ottenga, sarai comunque cambiato e la tua consapevolezza sarà aumentata a vantaggio del raggiungimento della Felicità nella Libertà, tua e di chi ti sta vicino.

Melissa Mattiussi

COMPRA SUBITO IL LIBRO “I 7 PASSI DEL PERDONO” CON UNO SCONTO SPECIALE CLICCANDO SU QUESTO LINK
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__i-7-passi-del-perdono-la-scienza-della-felicita-daniel-lumera-libro.php?pn=5880 

Preparati alla Prova Costume con questa imperdibile Promozione!

Una promozione unica e imperdibile per prepararti al meglio alla prova costume che incalza!
 
Se acquisti uno o più pacchetti entro il 2 maggio avrai il 20% di sconto, valido sia per percorsi individuali che di gruppo, sia per bambini che per adulti, sia per donne che per uomini.
Scegli tra le seguenti proposte:
A – 3 incontri Educazione Alimentare Detox Veganic
B – 12 incontri Benessere in Movimento: Danza – Yoga – Fitness
C – 10 trattamenti Relax
D – 12 incontri Movimento + 3 Educazione Alimentare
 
Per info su costi e sugli orari dei corsi di gruppo, contattami in privato.
Incontri individuali su appuntamento.

Stop all’oltraggio al Femminile da parte dei Mass Media!

DENUNCIAMO LA RUBRICA “PARLIAMONE SABATO” CON PAOLA PEREGO

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER CHIEDERE ALLA RAI E CON ESSA A TUTTI I MASS MEDIA PUBBLICI E PRIVATI DI NON REALIZZARE PIU’ PROGRAMMI E SERVIZI GENERALISTI, SESSISTI, CHE UMILIANO LA DONNA, RIDUCENDOLA A UN OGGETTO DA POSSEDERE

Umiliando la Donna si umiliano anche l’Uomo e i loro Figli. Siamo tutti diversi e non si può generalizzare.

Come Donna mi sento profondamente ferita nel vedere che all’alba del 2017, dopo tutte le campagne mediatiche per il rispetto dei diritti femminili e di ogni altra categoria poi la televisione scada in sì tanta bassezza nel proporre servizi sul perché scegliere una donna dell’Est, anziché una italiana, come è accaduto durante la trasmissione “Parliamone Sabato” condotta da Paola Perego e andata in onda sabato 18 marzo 2017.

Prima di tutto facciamo sapere alla Rai e a tutti gli altri giornalisti e non giornalisti che comunicano al pubblico che né la Donna, né l’Uomo, né il Bambino, né l’Animale sono oggetti da circo che possono essere venduti.

“signore” e “signori” che mal governate l’industria mediatica in questo modo da mercenari e schiavisti e carnefici pronti a vendere anche vostra madre, non vi meritate la S maiuscola né il titolo di Giornalisti. State dando il peggio di voi per guadagnare qualche soldo in più, ma sappiate che ogni azione negativa poi ritorna indietro.

State umiliano l’Essere Umano, gli Animali, la Vita in ogni sua forma.

State svendendo l’Essenza divina del Femminile che è Amore e Dolcezza e non è essere moglie, fidanzata o qualsiasi altri titolo vogliate affibbiarle.

Sicuramente non vi vergognate, altrimenti non lo fareste, ma sarebbe interessante potervi parlare faccia a faccia, a riflettori e telecamere spente… Voi e tutte e tutti noi che siamo consapevoli che l’Esistenza sia altro rispetto a quello che volete far vedere tramite Tv e Media.

Volete rincoglionirci con queste bassezze e con la pubblicità che vuole la donna sempre in minigonna, col culo e le tette di fuori, coi tacchi 15 cm che stravolgono la postura, con trucchi sintetici e trattamenti estetici che aiutano a far venire il cancro o altre malattie che poi vi frutteranno denaro.

Ma molte e molti di noi non ci stanno e insieme diciamo BASTA!

In merito al tema della trasmissione in oggetto, ricordiamo che in teoria ci si sposerebbe per amore… Ah, già non è il solo motivo… c’è l’interesse, il non saper stare da soli, l’essere indecisi tra una moglie e una colf e così via.

Premettendo che non ho nulla contro le donna straniere, anzi ho delle care amiche dell’Est e di altre parti del mondo, vorrei però sottolineare che sul fatto che le donne dell’Est lascino comandare il proprio uomo non è così. Conosco tante coppie con mogli straniere e all’inizio le fidanzate non parlano molto, perché non sanno l’italiano, sembrano più dolci e premurose rispetto alle connazionali e poi quando son sposate comandano anche di più, ma lo sanno fare in una maniera più mascherata rispetto alle altre, soprattutto le donne dell’Est. Lo imparano dalle madri e questo lo so perché molte di loro me ne hanno parlato in passato. Ovviamente non sono tutte così e non siamo tutti uguali.

Ma dove sta scritto che in Italia noi donne non sappiamo fare le cose in casa e non siamo dolci?

C’è poi il fatto che nel programma abbiano detto che fisicamente dopo il parto le donne dell’Est si rimettano subito in forma, ma si stavano riferendo a donne che di mestiere fanno le modelle, non considerando che molto molto spesso le donne dell’Est, così come molte altre straniere, non alimentandosi in maniera salutare passati i 30 anni inizino a ingrassare a dismisura.

Seppur in Italia non ci sia ancora totale consapevolezza alimentare e salutismo, almeno siamo tre le popolazioni più in forma nell’emisfero occidentale. Basta guardarsi in giro e di grandi obesi non ne vedrete molti, anche se c’è tanto da lavorare per arrivare a mangiar sano e naturale veramente.

I redattori della trasmissione “Parliamone Sabato” sono da denunciare per OLTRAGGIO ALLA FEMMINILITÀ PUBBLICA!

La violenza sulle donne parte proprio da questi discorsi. BASTA!

A questo link trovate parte della trasmissione andata in onda.

LASCIA UN COMMENTO ALL’ARTICOLO E POI FIRMA LA PETIZIONE SU CHANGE.ORG PER DIRE “STOP ALL’OLTRAGGIO AL FEMMINILE DA PARTE DI RAI E GLI ALTRI MEDIA, PUBBLICI E PRIVATI”!

Questo il testo della Petizione:

Alla luce del tema trattato dalla trasmissione “Parliamone Sabato”, condotta da Paola Perego e andata in onda sabato 18 marzo 2017 sul tema “Perchè scegliere una donna dell’Est”, chiediamo di:

– Porre fine alla mercificazione e umiliazione del Femminile;
– Porre fine alla mercificazione e umiliazione del Maschile;
– Porre fine alla mercificazione e umiliazione di ogni altra forma di Vita;
– Porre fine alle generalizzazioni di ogni tipo;
– Realizzare programmi e servizi, anche quando di intrattenimento, con un contenuto più “alto”, che stimoli intellettualmente e spiritualmente il pubblico, che possa arricchire le coscienze e non abbassare il livello culturale.

Facciamo sentire la nostra voce firmando la petizione per far sapere a tutti Mass Media che il pubblico non è una “massa informe di idioti”, ma è formato da persone con una propria identità, cultura, sensibilità, potere decisionale di scelta e di acquisto dei prodotti che loro ci propongono con la pubblicità.

Si parla tanto di lotta per i diritti delle Donne e di ogni altra categoria, ma i diritti non saranno mai del tutto rispettati se in Tv e sugli altri Media si continuerà a trattare le Donne in questa maniera generalista e maschilista, solo per fare “spettacolo” ed avere audience.

Scegli di trattarti al meglio e non lasciarti mercificare!

Firma per dire STOP ALL’OLTRAGGIO AL FEMMINILE!